Performance marketing

-15 giorni al Black Friday: non dimenticate nessuna tappa per farvi trovare pronti il giorno X

Black Friday

Con l’avvicinarsi delle festività di fine anno, la frenesia commerciale comincia a farsi sentire. I principali marchi si stanno organizzando, i piani di marketing sono in fase di finalizzazione e le campagne ormai in realizzazione. Se il Natale però è ancora lontano, un altro evento è quasi alle porte: il Black Friday

Come promemoria o a titolo informativo: l’iniziativa commerciale americana che si svolge durante il fine settimana del Ringraziamento è una giornata che sta prendendo sempre più piede nel resto del mondo, Italia compresa.

Venerdì 23 novembre sarà il giorno X e dovrebbe essere ormai tutto pronto per il Black Friday, ma, per esserne certi, due o tre settimane prima è comunque il momento adatto per passare in rassegna la propria check-list e assicurarsi di non dimenticare nulla.

Fate salire la pressione

Da due a tre settimane prima del Black Friday, dicevamo, è il momento giusto per raccogliere le forze e anche per far sapere cosa succederà. Benché il Black Friday stia diventando sempre più importante, infatti, non è detto che tutti i vostri clienti siano necessariamente consapevoli della portata dell’operazione. Alcuni potrebbero persino non comprendere l’evento. È quindi necessario diffondere qualche buon consiglio, incoraggiando la gente ad iscriversi a una mailing list per non perdere nessuna delle ottime occasioni in arrivo.

Potete anche lavorare a stretto contatto con i vostri affiliati: perché non fare un pre-Black Friday con i vostri partner, ad esempio? E’ anche un buon modo per far salire la pressione.

Infine, comunicate con un po’ di anticipo le vostre offerte, in modo da consentire alla vostra community di organizzarsi. L’offerta potrebbe assumere la forma di uno sconto del 40% su un particolare prodotto a partire da mezzanotte e un minuto del 23 novembre, del 30% su un altro prodotto alle 10 del mattino, del 20% alle 2 del pomeriggio, ecc.

Ottimizzate le vostre campagne di email marketing

L’email marketing è spesso la leva più efficace per rendere il Black Friday un successo. Visto che sarete molto occupati nelle prossime settimane, cercate di anticipare il più possibile i tempi e preparate le vostre campagne in anticipo. Alcuni esempi:

• Carrelli abbandonati

Si tratta di promemoria automatici che possono essere inviati poche ore dopo che un visitatore ha abbandonato una pagina. Potete anche prepararne diversi in anticipo a seconda della categoria di prodotti o dell’importo complessivo del carrello.

• I promemoria a -7 giorni, -3 giorni, -1 giorno

È un buon modo per fidelizzare i vostri clienti. Potete creare scenari personalizzati in base alle azioni eseguite in precedenza. Ad esempio, inviare un buono sconto solo ai destinatari che hanno cliccato su uno dei link nella prima o nella seconda e-mail.
Ricordate però che, se l’automazione è indispensabile, dovrete prendervi il tempo di testare tutti i vostri processi in anticipo. Non c’è niente di peggio che mettere in moto il meccanismo senza sapere che è carente. Questo vale in particolare per le e-mail transazionali (conferma di acquisto, incasso, invio, consegna, ecc.) che conferiscono credibilità all’immagine di un marchio.

Finalizzate le vostre landing page

Design, messaggi chiave, integrazione con i vostri siti… È l’ultimo passo per finire il lavoro prima del grande lancio.

Ogni landing page deve essere oggetto di un controllo di qualità molto preciso. Testate i vostri link, fate un’analisi SEO e controllate il contenuto e la forma: revisione ortografica, comportamento del responsive design, test su più dispositivi, velocità di caricamento, ecc.

Occorre puntare all’eccellenza e avete ancora qualche giorno per prepararvi.

Dimensionate adeguatamente il vostro back office

Immaginate uno scenario da incubo: un server in crash e un sito inaccessibile alle 23:00 della vigilia del Black Friday. Occorre fare tutto il possibile affinché questo incubo resti uno scenario che non possa verificarsi. A tal fine, assicuratevi che il vostro server e la vostra connessione siano in grado di gestire il carico in caso di un repentino picco di attività. Anticipate questa situazione con il vostro operatore e il vostro host. Devono essere mobilitati e mobilitabili immediatamente, magari eseguendo dei test prima del lancio.

Immaginate anche tutti le altre circostanze catastrofiche possibili: uno sciopero dei trasporti che impedisce ai dipendenti del vostro servizio assistenza di venire al lavoro, un’epidemia di influenza che colpisce i vostri sviluppatori…

Il Black Friday è un evento imperdibile e i vostri clienti non devono sapere nulla di quanto sta capitando nel back office. Prevedete sempre un piano B e un piano C. È il principio alla base della vostra sicurezza: non servirà quasi mai, ma il giorno in cui ne avrete bisogno, sarete felici di averci pensato.

Distribuite nel tempo i buoni affari

Non lanciate tutto in contemporanea.

Anche se il Black Friday è di breve durata (un giorno o poco più per alcuni e-merchant), dovrebbe essere visto come una maratona e non come uno sprint. Tenete delle scorte per pubblicare i buoni affari a mezzanotte del giorno di lancio, ma anche il venerdì mattina presto, all’ora di pranzo, la sera, ecc.

L’obiettivo è quello di avere un flusso continuo di visitatori che deve essere alimentato con offerte adeguate. In questo modo le dinamiche commerciali saranno ancora migliori.

Siate trasparenti

Scarsa disponibilità e urgenza sono due parole strettamente collegate al Black Friday. Siate chiari sul numero di unità disponibili o sulla fascia oraria durante la quale l’offerta è accessibile. Il conto alla rovescia è ad esempio un meccanismo molto efficace. Potete anche visualizzare il numero di persone che sta guardando un prodotto nello stesso momento.

L’obiettivo non è quello di esercitare pressioni sul cliente, ma di fare in modo che recepisca l’eccezionalità della giornata. È anche un mezzo efficace per ottimizzare le conversioni e movimentare l’evento.

Il Black Friday si avvicina, ma non preoccupatevi: niente è perduto se pensate di essere già in ritardo. Con metodo, buona gestione delle priorità e partner efficaci, sarete pronti in tempo per il 23 novembre 2018! Contattate il nostro team per ricevere una proposta per una strategia personalizzata per il Black Friday, non è troppo tardi!

Tags : back-officeblack fridaybuone occasioniemail marketingimmagine di un marchiolanding page
Anaïs | Kwanko

The author Anaïs | Kwanko

Leave a Response