Mobile advertising

LE CIFRE PRINCIPALI DELL’USO DA MOBILE NEL MONDO [TRIBUNE WEBMARKETING-COM]

chiffres clés usage mobile

Si profetizza ogni anno, da quasi 10 anni, l’anno del mobile. Eppure è già passato! È infatti il 2014 l’anno in cui l’utilizzo dei dispositivi mobili ha superato quello tradizionale da computer. Anche se oggi ci sembra normalissima, all’epoca fu una piccola rivoluzione. Tra lo sviluppo del 4G nella maggior parte dei paesi del mondo, di smartphone e tablet più performanti, potenti ed accessibili, e la ripresa a grande velocità dei paesi in via di sviluppo in termini di infrastrutture tecniche e tecnologiche, l’accesso al web ora passa principalmente attraverso il mobile. Comunicare in modo efficace sul mobile richiede una strategia chiara e soluzioni specificamente progettate per raggiungere la persona giusta al momento giusto. Pensi di essere pronto?

La Pubblicità mobile: uno strumento in piena crescita

Con i 101 miliardi di dollari spesi in tutto il mondo nel 2016, la pubblicità mobile è in rapida crescita: +46% in un anno. In molti paesi, soprattutto quelli in via di sviluppo, il cellulare rimane lo schermo principale che gli utenti portano sempre con sé. Non sorprende quindi che gli inserzionisti investano proprio dove si trovano i loro potenziali clienti!

Gli investimenti massicci avvengono per lo più in Nord America (42%), Asia (31%) ed Europa (17%).

Lo shopping mobile: un’abitudine in GRADUALE aumento

Nel frattempo, gli acquisti da mobile stanno diventando più “democratici”. Le aziende hanno fatto grandi passi in avanti nel processo di pagamento (vedi per esempio Apple Pay) o nell’esperienza degli utenti; la media mondiale degli utenti che acquista un bene o un servizio da mobile si attesta sul 38% ed è in costante aumento.

Oggi, in alcuni paesi come Cina, India e Corea del Sud, sfiora addirittura il 50%, il che significa che un utente mobile su due acquista dal proprio cellulare. Una tendenza incoraggiante e un margine di progresso enorme per le grandi aziende.

Le tendenze PRINCIPALI

Sul web le abitudini evolvono rapidamente e questo è ancor più vero per il mobile. Tutti sono d’accordo sul fatto che il mobile sarà il principale motore della crescita pubblicitaria e che gli investimenti in questo settore aumenteranno.

UN MERCATO ben strutturato

Va detto che l’industria ha saputo imparare dagli errori del passato. Se gli ad-blocker possono rendere la vita degli inserzionisti su desktop un inferno, solo lo 0,3% degli utenti mobile utilizza un sistema di blocco degli annunci. Si aprono dunque tantissime prospettive su due « fronti »: Google da un lato e Apple dall’altro. Entrambi i giganti dettano gli standard di riferimento in termini di navigazione, esperienza dell’utente ed opportunità di crescita. Android domina ancora gran parte del mercato con una quota pari all’83%, contro il 14% di iOS. La presenza di Windows Phone e BlackBerry resta ancora relativamente irrilevante.

IL REGNO DEI SOCIAL NETWORK

Sul mobile sono loro i re. Cioè, sarebbe più esatto dire che ci sono un imperatore ed un paio di principi che lottano per resistere. Il 90% degli utenti mobile consulta Facebook, seguito, molto da lontano, dal 7% di Pinterest e dal 4% di Twitter. Facebook rimane dunque il vero vincitore del settore.

I numerosi dati raccolti da Facebook o Twitter offrono alle aziende una potenza di fuoco notevole: numerosi formati, soluzioni pubblicitarie ed esplosione dei video nativi. Con una crescita annuale del 20%, la pubblicità video sui social network è un modo per creare uno storytelling coinvolgente e valorizzare il proprio marchio in maniera più o meno diretta presso una comunità ricettiva e aperta.

A seconda del tuo modello di business e del tuo target, esistono anche altri strumenti che offrono un reale potenziale di crescita: l’apertura agli inserzionisti è sempre più grande su Instagram (che rimane comunque un puro player mobile nonostante la sua versione desktop, limitata nelle sue funzionalità) e Snapchat (social network 100% mobile).

Il Search Mobile IN FORMA

Nonostante la maggior parte del tempo trascorso da mobile sia dedicato alle app, la ricerca riveste sempre un ruolo importante e Google rimane un must (questo vale ancora di più per Android, ovviamente). Con le sue campagne Adwords sempre più precise, supportate da numerosi dati (cronologia delle ricerche, consultazione, geolocalizzazione) e l’efficacia del marketing programmatico, Google è uno dei protagonisti della pubblicità mobile. Adwords mobile è preciso, veloce e spesso più pertinente rispetto che su desktop, a causa della natura stessa del mobile: un dispositivo che si porta sempre con sé e che si può consultare più di cento volte al giorno.

L’e-mailing È ANCORA VIVO

Il mobile e le email: la loro è una lunga storia che ha avuto inizio con i primi smartphone. Da allora in poi, la consultazione della posta elettronica è spesso stato il primo motivo della consultazione da mobile. Per questo l’e-mailing è uno degli strumenti più potenti di generazione ed acquisizione di lead. Sia che si tratti di una newsletter periodica, un’offerta speciale, un invito, uno sconto promozionale o un incitamento ad utilizzare un’app o un servizio, l’invio di email con un design adatto, un messaggio chiaro e definito ed una strategia ben orientata è un mezzo di comunicazione efficace, partendo da un database accuratamente elaborato.

L’adaptive content e l’adaptive advertising

Adattare un design al formato del cellulare o tablet è una buona scelta. Si personalizza il design e il layout e si integrano le dimensioni UX e UI. Tuttavia, si può fare molto di più in termini di personalizzazione.

Prima di tutto il contenuto. A seconda dei dati memorizzati ed analizzati, puoi sapere cosa cercano i tuoi visitatori, offrendo così contenuti, video o una landing page su misura per le loro esigenze. L’adaptive content permette di personalizzare l’esperienza su un’app o su un sito web effettuando delle regolazioni che consentano di trarre profitto dai profili dei tuoi buyer personas.

Scopri la conclusione di questo articolo su Webmarketing-com: http://www.webmarketing-com.com/2017/01/31/55759-les-chiffres-cles-des-usages-mobiles-dans-le-monde

Se quest’articolo ti è piaciuto scarica il nostro ebook “Tutto quello che c’è da sapere per incrementare il rendimento delle proprie campagne digitali.” Puoi anche scoprire le nostre soluzioni di marketing per massimizzare le prestazioni o contattarci per ulteriori informazioni!

 

Laura Spitz

The author Laura Spitz

Leave a Response